Chi ha rubato la creatività ?

IMG_4033La creatività è uno spazio/tempo di sospensione dal logico e razionale. E’ l’arte del gioco espressivo. L’opera creativa compiuta stimola nuovi percorsi sensoriali, e apre le porte alla comunicazione, alla consapevolezza al benessere mentale ed emozionale.

Come?
Il tuffo creativo mette in contatto l’anima con sè stessa e con il mondo e con gli altri. Dopo, il mondo diventa migliore. Le idee fluiscono più chiare, più facili, più leggere.

Qual è la conseguenza pratica?
Azioni più congruenti, più veloci. Aumento della capacità di individuare e cogliere le occasioni. Leggerezza e positività nei contatti professionali utili. Realizzazione di risulati.

Questo non piace alla “crisi” e ai suoi burattinai, poiché lo spirito creativo regna sovrano sul mondo e non ha paura della crisi, ma si nutre della crisi, perché la crisi è un’opportunità per creare ciò che non esisteva prima.

La forza creativa ha una natura semplice, perché la creatività è espressione; nello stesso tempo è complessa perché la creatività architetta soluzioni nuove.

Nei seminari di neuroart  (www.neuroarttraining.com) mi prendo cura di questo aspetto con i giovani che iniziano con la loro impresa:

  • Creatività per realizzare l’identità del proprio brand, del proprio marchio della propria attività;
  • creatività per comunicare se stessi e la propria identità professionale
  • creatività per un marketing che esprima unicità e autenticità del piccolo imprenditore nella giungla degli standard vecchi e nuovi;
  • creatività per fare il proprio piano di sviluppo professionale nei prossimi anni e la propria visione in un equilibrio sano con la vita

E’ la mia esperienza di vita che racconto nei seminari. Ho vissuto infatti diverse crisi del mercato del lavoro da quando ho iniziato la mia attività e ogni volta la creatività, il coraggio e l’impegno mi hanno portato oltre la crisi, dall’ostacolo al valore, regalandomi esperienza e facendomi crescere.

Cosa ci resterà se lasciamo che l’ansia, la preoccupazione e le notizie catastrofiche si impossessino del nostro spirito creativo e innovativo?

Cosa succederà se permettiamo alle decisioni vessanti prese dai governi di crocifiggerci con i chiodi del panico? O peggio ancora di trasformarci negli idioti dell’affanno reattivo ?

Creare strade nuove è sempre possibile, forse saranno strade diverse da quelle che avevi previsto in passato, forse dovrai imparare qualche abilità nuova e liberarti di qualche vecchia abitudine. Ma ce la puoi fare, il tuo cervello può sviluppare le abilità, come essere umano sei strutturato con la tua capacità si “adattamento” più di ogni altro essere vivente.

E con adattamento intendo adattare la realtà ai tuoi desideri adattandoti a trovare strade non ancora percorse e ignorate o a crearne delle nuove.
Difendi questo tuo potere ! E’ la tua forza vitale.
Teresa

Ti lascio qui un bell’elenco di invenzioni create da italiani per ricordarti chi sei e quale sono le nostre radici creative.

Il violino – Andrea Amati  1500
Il pianoforte – Bartolomeo cristofoli 1688
Caffettiera Moka – Antonio Bialetti 1933
Cono gelato – Italo Marchionni 1903
Lampadina elettrica – Alessandro Cruto 1881
La radio – Guglielmo Marconi 1895
La scala Mercalli – Mercalli 1860
Il Sismografo – Luigi Palmieri 1857
Cappelli di feltro – Giuseppe Borsalino 1857
Telefono – Antonio Meucci 1871
Motore a scoppio – Barsanti e Matteucci 1853
Carta Carbone – Pellegrino Turri 1806
Canocchiale – Galileo Galilei 1609
La camera oscura – Leon Battista Alberti 1450
La prospettiva – Brunelleschi 1400
L’america – Cristoforo Colombo 1487

Stai forse pensando che è roba d’altri tempi ? Clicca qui ! 10 invenzioni da campioni !

 

 

 

 

 

Pubblicato in Life Style | Lascia un commento

Le pantere e la stella

Guardi la boccetta di profumo vuota, è bellissima, una piccola opera d’arte, ma irrimediabilmente vuota ! La conservo ancora o la getto via? Hai già una vasta collezione dei 10 anni passati e ti senti un po’ scema a comprare una vetrina per esporla.

Mi libero di tutto ? Attimo di respiro profondo…. ma dura poco, il tuo spirito ecologico grida vendetta.

Dovrai smontare queste bellissime confezioni vuote, pezzo dopo pezzo…. e sarà ancora più doloroso vederle scomparire nella differenziata, che orrore è come smontare le ali di un angelo!

Decidi allora di eliminarne alcune, meno importanti, e mentre lo fai ogni momento magico creato da quel profumo, un anniversario, una nuova conquista, una serata elegante, una giornata dinamica di lavoro….via nel cassonetto!

Diventi nostalgica… Sospiro….Oh i tempi dei bisnonni in cui c’erano solo poche cose importanti e preziose che duravano una vita. Allora il consumo ad alta velocità non c’era perché non c’era l’alta velocità. Invece c’era la lavanda, la rosa e la violetta, la verbena, il pino e il muschio, i fiori di campo, i fazzoletti candidi e inamidati umidi di lacrime e di sospiri, e il resto alla fantasia.

Tengo da oltre vent’anni la confezione delle Panthére de Cartier, regalo di un uomo molto innamorato. Questa qui non si può proprio buttare ! Guarda la foto sopra e dimmi che ho ragione ti prego! Lo sai che si smonta tutto e diventa come un cerchio dorato e un grosso diamante sfaccettato?

Persa in questi pensieri, dopo la pulizia dei cassetti di fine stagione (lontana ormai dal mare incantato di Caprera), sorseggio un caffè sfogliando Myself e a pag 114 leggi qui cosa trovo:

1501271” La formula è quella classica (caramello, cioccolato), ma qui è eco-refill: si ricarica in prfumeria, costa il 30% meno e il flacone è gratis. Operazione Source, Flacon Vide à Ressourcer, Thierry Mugler (25 ml, 39€)(Myself settembre 2013, pag 144, Isabella Avanzini)

http://www.journaldesfemmes.com/beaute/parfum/les-parfums-thierry-mugler-lance-l-operation-flacons-vides-a-ressourcer-0113.shtml

Geniale !  …. presto le mie pantere avranno la compagnia di una buona stella !

 

 

Pubblicato in Life Style | Lascia un commento

LORENZO BACKUP TOUR 2013

jovanotti-backup-tour-2013-586x438

Ancora date per il concerto di Lorenzo Jovanotti Backup Tour 2013.
Back up è la raccolta di Lorenzo che da novembre è fra i primi posti in classifica.

Da 25 anni questo artista ci accompagna con la sua evoluzione musicale e i suoi concerti life sono un’esperienza di gioia e di festa condivisa.

Tessa è stata al concerto di Roma allo Stadio Olimpico il 28 giugno.Lorenzo sul palco trasmette un’energia totalmente positiva, forte e tranquilla, tre generazioni saltano, ballano e cantano le sue canzoni. Non c’è rabbia, le emozioni sono semplici, chiare e coinvolgenti, i testi poesia universale.

La parte vivisa dello spettacolo è coloratissima, tecnologica e calda allo stesso tempo, perfettamente in sintonia e congruente alla musica, i travestimenti divertenti, eleganti e pop. Uno spasso e quando esci dal concerto hai una buona sensazione di leggerezza. La musica di Lorenzo è come quel buon cibo che anche se ne fai una gran mangiata non ti fa mai indigestione. Assolutamente positivo! Da 1 a 10? 10 e lode !

Tessa consiglia: affrettatevi a comprare i biglietti

I prossimi appuntamenti sono:

SALERNO
Stadio Arechi
mar, 02/07/13
21.00
PALERMO
Velodromo Borsellino
sab, 06/07/13
21.00
PESCARA
Stadio Adriatico
mer, 10/07/13
21.00
PADOVA
Stadio Euganeo
sab, 13/07/13
21.00
TORINO
Stadio Olimpico
mar, 16/07/13
21.00
CAGLIARI
Arena Fiera
sab, 20/07/13
21.45
Pubblicato in Musica | Lascia un commento